TARANTO

Taranto: Massimo, ‘Bitonto mi ha impressionato più del Picerno’

Il centrocampista: ‘Dobbiamo entrare in campo senza fare calcoli, pensare al regolamento potrebbe essere deleterio’

10.05.2019 18:32

Al Taranto non resta che vincere i playoff come premio di consolazione per un’annata che ha regalato un epilogo diverso da quello desiderato. “Rincorrere un Picerno che non ha mai perso un colpo ci ha tolto un po’ di energie, soprattutto nella parte finale della stagione. Probabilmente avremmo potuto gestire meglio alcune gare, soprattutto nel girone d’andara, ma quello appena concluso, con 71 punti conquistati, resta un campionato di tutto rispetto”. È l’analisi che Fabio Massimo fa al Corriere dello Sport prima di esaminare la sfida playoff con il Bitonto: “Con l’Andria, è una delle squadre che più mi ha impressionato in questo campionato. Allo “Iacovone” disputammo un gran bel primo tempo, ma nella ripresa subìmmo il loro ritorno; il match di Bitonto fu molto maschio e lo ricordo con particolare affetto perché proprio in quella partita misi a segno il mio primo gol con la maglia del Taranto”. A proposito di gol, solo due centri per Massimo, uno abituato a gonfiare la rete. “Per la posizione occupata in campo, effettivamente, rispetto al passato, ho realizzato meno, ma non è ancora finita e non è detto che non possa aumentare il bottino”. Per accedere alla finale, al Taranto potrebbe anche bastare il pareggio, ma Fabio Massimo non intende fare calcoli: “In queste partite la concentrazione è fondamentale, non dobbiamo lasciarci distrarre dal regolamento: allo “Iacovone” abbiamo quasi sempre imposto la nostra legge e non bisogna cambiare filosofia proprio ora”. L’attesa di questi playoff non è coinvolgente, la piazza sembra aver perso entusiasmo: “Anche se le partite si giocano sul campo, la spinta dei nostri tifosi è fondamentale sempre...”.

Taranto: Fotografa il ladro durante la rapina e lo fa arrestare
Eventi: Solo donne per i riconoscimenti del ‘Magna Grecia Awards’