ALTRI SPORT

Ippica: ‘Opere italiane’, clou per i 3 anni all’ippodromo Paolo VI

Lunedì 20 maggio alle 15.30 avrà inizio il convegno che proporrà sette corse al trotto nell'arco del pomeriggio,

Comunicato stampa
17.05.2019 13:01

Lunedì 20 maggio alle 15.30 avrà inizio il convegno di corse al trotto all'ippodromo Paolo Sesto, che proporrà sette gare nell'arco del pomeriggio, con orario dell'ultima fissato per le 18.40. La prova più importante è la quarta, il premio "Opere italiane", che vedrà al via otto cavalli di tre anni sul doppio chilometro. 

Si tratta di un campo partenti ben assortito, che rende il pronostico incerto ed aperto a diverse soluzioni. Se proprio dovessimo fare una scelta secca si potrebbe optare per Ardesio, affidato nell'occasione a Giorgio D'Alessandro Jr, già vincitore sulla pista ad inizio anno ed a segno all'ultima uscita a Roma trottando in poco più di 1.59. 

Le alternative, come già preannunciato, non mancano,a cominciare da Aglianico Mdm, interpretato da Vincenzo Luongo, ben messo ed a suo agio sulla distanza; così come Aston Vik, con Romano Tamburrano, che proprio sui due giri di pista può sfruttare le sue caratteristiche di passista.

Ma di certo non partono battuti in partenza nemmeno Ancoratù, che ha vinto in contesto più soft l'ultima volta; Artide, che sta crescendo di corsa in corsa; ed Azkaban Font, che ha vinto proprio l'ultimo clou disputatosi sulla pista.

Per quanto riguarda Amalfi Jet gli unici dubbi riguardano l'adattabilità alla distanza che, al momento, non sembra essere la sua distanza preferita, anche se la condizione è ottimale; mentre American Dante, sale di categoria ma si presenta a questo appuntamento supportato da forma positiva. 

Ingresso libero e gratuito per tutti. All'interno dell'ippodromo sarà possibili effettuare anche scommesse a quota fissa su tutti i campi.

FAVORITI: prima 2-6-3, seconda 5-10-13, terza 7-6-5, quarta 5-1-3, quinta 7-3-1, sesta 1-3-4, settima 16-6-7.

Taranto: Falsi incidenti ai danni delle assicurazioni, 26 denunce
Taranto: Tifosi, 250 tagliandi per la gara di Cerignola