CRONACA

Affitta appartamento non suo, denunciato per truffa

L'immobile era occupato da due nigeriani

09.05.2019 16:13

Truffati per un falso contratto di locazione, rubano energia elettrica:
denuncia per truffa e furto dalla Polizia di Stato

A seguito di un'attività di polizia giudiziaria, la Squadra Volante ha denunciato in stato di libertà un cittadino italiano per truffa e tre cittadini extracomunitari per furto di energia elettrica.
Lo scorso 1 marzo, il personale della Volante era infatti intervenuto in un palazzo del centro di Taranto a seguito della segnalazione prevenuta al 113 della presenza, all'interno di un condominio, di un'occupazione abusiva di appartamento da parte di extracomunitari.
In particolare venivano segnalati alcuni rumori provenienti dall'abitazione, nello specifico musica ad alto volume, nonostante i condomini del palazzo fossero a conoscenza che l'immobile era disabitato.
Giunti sul posto i poliziotti hanno rinvenuto aperta la porta d’ingresso dell’appartamento e all’interno un cittadino nigeriano che ha esibito un contratto di locazione di cui era titolare un altro nigeriano suo convivente. 
Questo contratto di locazione ad uso abitativo presentava timbri a secco per la registrazione (poi risultata regolare) effettuata l’8 febbraio 2019 presso l’Agenzia delle Entrate di Taranto, presentando come locatore un cittadino italiano e un canone di locazione di 150 euro mensili.
Contattato il proprietario dell'immobile, gli agenti hanno avuto conferma che l'immobile era sfitto e senza alcuna fornitura di energia elettrica. 
Durante il sopralluogo, come confermato anche dal personale ENEL, è stato inoltre accertato che dal soffitto, attraverso un foro, era collegato al salvavita un filo per la fornitura abusiva di energia elettrica.
Identificato il cittadino italiano locatore dell'immobile, è stato denunciato per truffa mentre i tre cittadini nigeriani sono stati denunciati per furto di energia elettrica.

[Video] Palio di Taranto: Prima tornata al rione Tre Carrare Battisti
Taranto: Di Bari, ‘Dobbiamo dare un senso alla stagione’