ALTRI SPORT

Ippica: Tornado del Vento spazza via tutti al Paolo VI

L’allievo di Giuseppe De Filippis centra la seconda vittoria di fila nonostante la penalità

Comunicato stampa
23.11.2018 10:32

Giuseppe De Filippis

Al termine del convegno di giovedì all’ippodromo Paolo VI vi era la selezione regionale del Palio nazionale dei proprietari, che vedeva al via sette concorrenti alle prese sui 2020/40 metri. Nonostante la penalità non sfuggiva la vittoria a Tornado Del Vento, al secondo centro di fila, che si sistemava terzo e aspettava gli ultimi 600 metri per entrare in azione, superare i rivali ed involarsi verso un meritato primo piano. L’allievo di Giuseppe De Filippis sfuggiva al buon finish di Tower Di Poggio, entrambi qualificati per la finale di dicembre in ippodromo ancora da conoscere come del resto tutto il calendario nazionale di dicembre. Thelma Grif batteva la leader Un’Alba Zs per la terza piazza. Il figlio di Light Kronos completava il tutto in 1.14.3.

Non solo il successo nel clou per la connection formata da Giuseppe De Filippis e la scuderia Leonardo Amedeo, infatti anche Vanessa Mail, nella condizionata riservata ai quattro anni sul doppio chilometro, tagliava per prima il traguardo nei confronti di Vodka E Rum grazie ad un percorso a media di 1.17.5.

Romano Tamburrano non era da meno, siglava una doppietta ed allungava da leader nella classifica locale riservata ai driver tarantini. Prima colpiva duro con Vinella, che scattava negli ultimi 600 metri in anticipo su Venere Clad e difendendosi da Vertiginosa Jet, chiudendo da 1.14.3. Poi  “passeggiava” verso il traguardo in sediolo a Zola nella prova per femmine di tre anni, che la figlia di Rotary Ok completava a media di 1.15.4.

I gentlemen aprivano il pomeriggio con il coast to coast di Zagor Du Lac, a suo agio nelle mani di Francesco Tauro, che con un miglio trottato in 1.14.9 precedeva Zinfandel e Zito, mentre fallivano i due favoriti Zador, che manifestava diversi problemi di meccanica, e Zimil Again, di galoppo allo stacco).

Nell’altra corsa per i tre anni il successo andava a sorpresa a Zoster Pf, con Giuseppe Caramia, che sfruttava l’errore improvviso della bisbetica Zara Mail la quale aveva “steso” Zefiruss, e si salvava dall’affondo di una ritrovata Zulejka Verynice, chiudendo in un tondo 1.16.

Per quanto riguarda la II Tris, che vedeva alle prese anziani di categoria E/F/G sui 1600/20/40 metri andava a Tennessee Mn, con Cosimo Fiore, lesto a mettersi in azione e sfilare al comando per restarci vanamente inseguito da Soir Joyeuse, che rimontava Unique Pdl, completando la sua fatica a media di 1.16.6.

Taranto-Brindisi: Vendita cozze contaminate, sette arresti
Fortitudo Grottaglie: Risultati della settimana e menù del sabato