FUTSAL

Futsal A2/F: Asd Conversano, Berardi archivia la stagione

Il tecnico rossoblu traccia un bilancio a meno di un mese dal termine del campionato: ‘Ringrazio tutti per l’impegno’

Comunicato stampa
03.05.2019 15:26

E' stata una stagione lunga ed intensa quella vissuta dall'Asd Conversano nella sua seconda esperienza in un campionato nazionale di calcio a 5 femminile. Lunga ed intensa, dicevamo, ma anche bella ed avvincente con un percorso dignitoso anche se caratterizzato da un paio di passaggi a vuoto nel corso della stagione. Ne è consapevole anche mister Giancarlo Berardi che, a poco meno di un mese dalla fine del torneo, prova a stilare un bilancio sulla stagione rossoblu: “Sono sempre stato abituato ad analizzare prestazioni, qualità del lavoro svolto e capacità della squadra di recepire e applicare concetti sul campo a prescindere dai risultati. Se analizzo questi aspetti non posso che essere soddisfatto del lavoro svolto con staff e squadra. Sicuramente in alcune partite avremmo potuto raccogliere qualche punto in più per migliorare la nostra classifica, ma ci sono stati limiti oggettivi oltre i quali non si poteva andare, considerando i tanti fattori che determinano l’andamento di una stagione”. Un peccato, dunque, che sia mancato quel salto di qualità per poter ambire ad una posizione più prestigiosa di classifica: “Le prestazioni della squadra sono state quasi sempre di buon livello, abbiamo espresso un buon futsal per tutto il campionato, ma abbiamo subito molti gol evitabili e in generale abbiamo concretizzato poco rispetto alle tante occasioni che siamo stati in grado di creare in ogni singola partita. I gol fatti o subiti alla fine determinano i risultati e i risultati positivi o negativi poi influiscono su autostima e serenità dell’ambiente. Ogni allenatore sa benissimo che indietro non si può tornare e che il passato non si può cambiare, ma si può solo cercare di migliorare il presente per non ripetere gli errori commessi in futuro”. Errori che, in ogni caso, non comportano giudizi per le sue ragazze: “Non sono un professore e non sono abituato a promuovere o bocciare. Quello che posso fare è capire a livello personale cosa ho fatto bene e cosa avrei potuto fare meglio. Chi ha deluso le mie aspettive? Ma sicuramente chi ha deluso le mie aspettative è stata la Juve: un inizio esaltante con un finale mediocre (sorride, ndr). Scherzi a parte, voglio ringraziare le ragazze e lo staff per l’impegno dimostrato quest’anno e la società per avermi permesso di lavorare con serenità in questi 5 anni e avermi dato la possibilità di fare un percorso di crescita importante che ci ha regalato tante soddisfazioni”.

Volley B/M: Erredi Taranto, i playoff sognando la Serie B
Andrea Bisignano, 'Futuro? Non chiudo la porta a nessuno'