Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Dionigi: `Reggina e Taranto pagano il ripescaggio`

Giovedì 17 Novembre 2016 17:58 in Taranto 1873 Alessio Petralla

Uno dei grandi doppi ex di Reggina-Taranto è Davide Dionigi che, a Blunote, conferma quanto importanti siano state queste due piazze per la sua carriera: "Reggio per me ha un significato enorme, soprattutto per la mia carriera da calciatore. Ci ho trascorso quattro anni vincendo, nella stagione 96/97 a vent'anni, la classifica cannonieri. Inoltre, con la compagine calabrese ho vinto anche un campionato di Serie B. Ultimamente sono stato allenatore, ma i migliori ricordi sono legati a quando giocavo. Devo tantissimo a quella città".

DIFFERENZE "Tra Taranto e Reggio ci sono poche differenze: si tratta di due piazze calde, passionali e innamorate, nel bene e nel male, dei loro calciatori. Reggio, a differenza di Taranto, ha avuto modo di militare in Serie A per anni".

COSA NON VA? "Entrambe le squadre pagano il ripescaggio: sono state costruite in ritardo, ma non per colpa delle società che stanno facendo grandi sforzi. Questo è un handicap che si porteranno dietro fino a dicembre. La gente, comunque, deve ricordarsi che i due organici sono stati allestiti per salvarsi alle ultime giornate".

REGGINA-TARANTO "Non sarà una bella gara, visto che la posta in palio è troppo importante sia per la classifica che per i rumors che girano attorno ai due allenatori. Nessuno si scoprirà: mi aspetto un match tatticamente bloccato che potrebbe essere deciso da un episodio. Il campionato è ancora molto lungo però più si va avanti più i punti bruciano".

PAPAGNI-PROSPERI "Non penso ai punti conquistati: tutti e due hanno un ottimo, ma diverso modo di lavorare. In cinque settimane, Prosperi non poteva fare miracoli. Con la Virtus ho visto delle cose positive. Papagni ha tratto il massimo con i calciatori che aveva e con il suo credo calcistico. Il tempo sarà determinante".

LA REGGINA "E' una squadra composta da giovani interessanti, che rispecchia la mentalità dell'allenatore: Zeman se la gioca sempre a viso aperto, rischiando di prendere imbarcate o di vincere le partite senza problemi. Questo modo d'interpretare le partita può aiutare il Taranto che si giocherà il match. Nel complesso due formazioni che si somigliano".