TARANTO

Altamura: Dibenedetto, 'Giocare allo 'Iacovone' sarebbe stato da pazzi'

Alessio Petralla
09.05.2018 17:05

Una grande cavalcata quella dell'Altamura che arrivando terzo in classifica affronterà, in casa, il Taranto in questi play off. C'è serenità e voglia di continuare a stupire come conferma, a Blunote, il difensore Nicola Dibenedetto: "Mentalmente stiamo benissimo: abbiamo cercato il terzo posto fino alla fine acciuffandolo in una partita vera come è stata quella di Nardò. Siamo pronti per il Taranto".

PREPARAZIONE: "L'avere due risultati su tre non ci cambia nulla: stiamo preparando il match nel migliore dei modi e saremo tutti a disposizione. Siamo consapevoli che incontreremo una grande squadra".

DUE RISULTATI SU TRE: "Sappiamo che non possiamo giocare 120' in difesa per mantenere lo 0-0. Giocheremo come sempre cercando di chiuderla senza sbilanciarci troppo. Vogliamo evitare i supplementari: non possiamo permetterceli".

IL TARANTO: "Ho affrontato due volte il Taranto: quello dell'andata era diverso. Ha grandi calciatori soprattutto nel reparto offensivo. Dovremo fare attenzione alle giocate di D'agostino, Ancora, Favetta e Diakite. Ci stiamo preparando per affrontarli al meglio. In casa, gli ionici, hanno un trend positivo ma fuori casa stentano: ecco perchè era importante acciuffare il terzo posto. Giocarci questo spareggio allo "Iacovone" sarebbe stata una pazzia. Le chance di passaggio del turno sono cinquanta e cinquanta".

LA GARA: "Penso che il Taranto non attaccherà fin da subito. Potrebbero cambiare in corso d'opera. Faremo la solita partita anche se saremo più prudenti in modo da non concedere nulla".

TIFOSERIE: "Mi aspetto degli spalti spaventosi affollati da due tifoserie che non meritano questa categoria. Saranno il dodicesimo uomo in campo. Sarà bellissimo anche per noi in campo: mi aspetto una cornice non da serie D".

Si ringrazia:

 

Commenti

Serie A: Diritti tv, annullato il bando di Mediapro
Francavilla: D'Agostino, 'Playoff? Non abbiamo nulla da perdere'