TARANTO

Pronostici: Mondino, ‘Taranto ora è più motivato, ma...’

Alessio Petralla
13.01.2018 13:01

Campionato diviso in tre parti per il talent scout tarantino Nico Mondino che sta contribuendo alla grande cavalcata del Rotonda (Eccellenza lucana) del presidente Franco Bruno verso la serie D e che, a Blunote, traccia un punto sul girone H della serie D: “Si tratta di un campionato spaccato in tre tronconi in cui le prime quattro lotteranno per vincere, le altre, dal Taranto al Nardò per ottenere i play off e la terza parte per non retrocedere. In bassa classifica vedo male l’Aversa, il Manfredonia e la Sporting Fulgor. Fino alla fine il campionato se lo giocheranno in due: Cerignola e Cavese”.

IL TARANTO: “E’ stato la vera delusione di questo campionato. Vedendo il primo Taranto, quello che ha portato più di 800 abbonati allo stadio, con Cozza doveva vincere il campionato. Alla diciannovesima giornata, invece, gli ionici sono a -11 dalla vetta. Attualmente con la nuova rosa possono fare un campionato diverso e con tante incognite. Per ciò che si è visto nelle ultime uscite sembra un Taranto molto più motivato. Il cambio societario sta dando le giuste risposte. Ci sono motivazioni diverse, un calcio più spumeggiante, più offensivo e più brillante. Era un problema di stimoli. Purtroppo undici punti sono, comunque, tanti da recuperare”.

I PRONOSTICI DI NICO MONDINO

19a Giornata – Serie D – Girone H – 14/01/18

AZ PICERNO-POMIGLIANO: X – “Le due formazioni faranno una partita di contenimento. Il Picerno da due partite non subisce gol e ha una difesa d’acciaio. Il Pomigliano vorrà riscattare il pareggio con il Gravina ma troverà un avversario tosto in cui rientrano Morra e Loiaco e che ha preso l’ottimo calciatore, quest’anno nel Mezzolara (1 gol), Emanuele Tedesco”.

CAVESE-TURRIS: 1 – “I due squalificati della Cavese non saranno un problema. I campani vogliono vincere il campionato e non possono sbagliare. Mi aspetto la riconferma di Manzo che domenica ha fatto una doppietta”.

GRAGNANO-POTENZA: X2 – “Al Potenza mancheranno i due centrali difensivi tanto che i lucani hanno messo gli occhi su D’aiello che conosce molto bene Ragno. I rossoblù non possono fare passi falsi viste le inseguitrici. Guaita e Franca sono al top ed è l’unica squadra ancora in corsa su due fronti tanto che a febbraio giocherà in coppa con l’Igea Virtus”.

GRAVINA-SARNESE: 1 – “Domenica scorsa i baresi hanno conquistato un pareggio grazie all’ex Taranto Molinari. Affronteranno una Sarnese organizzata e che gioca bene. Il fattore campo sarà importante”.

FRANCAVILLA IN SINNI-SAN SEVERO: X – “E’ uno scontro diretto in cui può fare la differenza il fattore campo. I foggiani giocano un calcio attento e offensivo. La compagine di Lazic non avrà vita facile”.

MANFREDONIA-FRATTESE: 1 – “La situazione del Manfredonia si è complicata e penso che il cambio allenatore (dovrebbe arrivare Di Domenico) darà motivazioni. I biancoazzurri punteranno molto sulle gicate di Laporta”.

NARDO’-CERIGNOLA: X2 – “Si tratta di una bella gara con il Cerignola che ha acquistato l’ex Taranto Maiorano che può fare la differenza e che dimostra che i gialloblù vogliono provare a vincere il campionato. Nardò è un campo difficile e nel complesso è una partita da tripla”.

SPORTING FULGOR-AVERSA NORMANNA: 1 – “I baresi devono, assolutamente, vincere per raggiungere la penultima piazza e puntare ai play out. E’ stato un grosso errore mandare via subito Prosperi. Farebbero un’ottima mossa se lo richiamassero”.

TARANTO-ALTAMURA: X – “I baresi vengono da un pari stretto con il Gragnano, gara in cui hanno avuto varie occasioni da gol. Non possono lasciare terreno alle prime: in caso di ko potrebbero allontanare la vetta. Il Taranto, oggi, si sta dimostrando più competitivo”.

Si ringraziano:

 

Brindisi: Rufini, 'Il mercato ha creato sana competizione'
Il pianoforte di Carlo Guaitoli per il concerto ‘Bernstein & Gershwin’