CRONACA

Di Maio: ‘Su Ilva è stato commesso un delitto perfetto...’

Il ministro dello Sviluppo Economico in conferenza stampa: ‘Gara illegittima ma non si può annullare’. Calenda: ‘Basta fesserie, se è viziata annullala’

23.08.2018 14:10

Su Ilva è stato commesso un delitto perfetto. Dal parere dell'avvocatura capirete che c'è pochissimo di regolare in questa gara". Così il ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro, Luigi Di Maio, ha commentato in conferenza stampa al Mise il giudizio dell'avvocatura sulla gara che ha assegnato l'Ilva a Arcelor Mittal. "Secondo noi c'è stato eccesso di potere e l'atto è illegittimo", ha detto precisando però che "per l'annullamento deve esserci illegittimità dell'atto" e un altro punto deve essere "la tutela dell'interesse pubblico" e senza chiarire se sia stata la stessa la stessa avvocatura ad esprimersi in questi termini.

Il ministro ha quindi aperto la porta ad un possibile annullamento della gara in caso si presenti qualche altro offerente. "Se oggi, dopo 2 anni e 8 mesi, esistessero aziende che volessero partecipare alla gara noi potremmo revocare questa procedura per motivi di opportunità", ha detto Di Maio."Oggi - ha proseguito il ministro - non abbiamo aziende che vogliono partecipare, ma se esistesse anche solo una azienda ci sarebbe motivo per revocare la gara".

Quasi in tempo reale arriva la critics dell'ex ministro dello Sviluppo Carlo Calenda: "Se la gara è viziata annullala. “Potremmo se ci fosse qualcuno interessato” e le altre fesserie del genere che ci stai propinando da mesi, dimostrano solo confusione e dilettantismo"", ha scritto su Twitter criticando anche altri passaggi dell'intervento del ministro. (Da repubblica.it)

Grottaglie: Il ds Pizzonia, ‘Il nostro blasone farà la differenza’
Talsano: Il presidente Fornaro si assicura un 2001 maliano...