Serie D

Coppa Italia Serie D: Al Potenza non basta il solito França

I lucani, poco brillanti, si fanno imporre il pari al ‘Viviani’ dal San Donato Tavarnelle. Mercoledì 25 aprile la sfida di ritorno

12.04.2018 09:04

Finisce in parità il primo round della semifinale della Coppa Italia di Serie D tra Potenza e San Donato Tavarnelle. L’1-1 maturato al termine di un match equilibrato può essere considerato tutto sommato giusto. Come riferisce Tuttopotenza.com, la compagine ospite ha ben figurato con una prestazione di particolare vigore e reattività e creando più occasioni da gol rispetto ai potentini, autori di una prestazione sufficiente. In particolare, il centrocampo rossoblu ha sofferto andando spesso in inferiorità numerica. Le palle lunghe a scavalcare il centrocampo hanno favorito i fiorentini dotati di una ottima prestanza fisica. Forse ci si aspettava, per la posizione di classifica non particolarmente buona, un San Donato più arrendevole e meno dotato tecnicamente, invece la squadra ospite non ha sfigurato destando una buona impressione.

LA GARA Ad aprile le danza ci ha pensato il solito França: al 15’ del primo tempo, il brasiliano ha portato i suoi in vantaggio con una magistrale punizione dal limite dell’area di rigore. Il pareggio ospite arriva allo scadere della prima frazione: al 39’, Giordano finalizza un’azione di Regoli con un tiro dalla distanza preciso e sufficientemente potente. Ora si attende la gara di ritorno, in programma il 25 aprile, per il “responso definitivo.

 

POTENZA-SAN DONATO TAVARNELLE 1-1

RETI: 14’pt França (P), 39’pt Giordani (T).

POTENZA: Mazzoleni, Biancola, Sicignano, Diop (11’st Coppola), França, Pepe (20’st Guadalupi), Ungaro (27’st Esposito), Schisciano (27’st Russo), Di Senso (32’st Siclari), Guaita, Vaccaro. Panchina: Di Franco, Panico, Bertolo, Coccia. All. Ragno.

SAN DONATO TAVARNELLE: Giusti, Colombini, Cela, Regoli (21’st Rinaldi), Picascia, Vecchiarelli, Di Vito (32’st Nuti), Di Renzone, Favilli (17’st Garridori), Caciagli (48’st Motti), Giordani. Panchina: Ferrucci, Salvestroni, Pozzi, Carnevale, Islamat. All. Malotti.

Arbitro: Claudio Panettella di Bari. Assistenti: Marco Belsanti di Bari e Riccardo Pintauri di Pesaro.

Ammoniti: Pepe, Biancola, Coppola, Russo (P).

Espulso: Garradori (T).

Note: Recuperi 0'pt/6'st. Spettatori: 4000 circa.

Commenti

Tennis: Roma, wild card alla Vinci per l'addio alla carriera
Crispiano celebra i 150 anni di Azione Cattolica con Marco Ligabue