1a Categoria

1a Categoria: Il punto, Sava e Castellaneta non mollano

Le squadre tengono testa alla capolista Grottaglie: e domenica il big match

Michele Trani
25.10.2018 00:05

Macina successi il Grottaglie di Marinelli che conserva la vetta della graduatoria imponendosi 2-0 sul campo del Latiano. Galeandro e De Tommaso si confermano gli uomini in più dei biancazzurri realizzando le reti del successo. Avanzano gli scores dei due attaccanti a segno rispettivamente sette ed otto volte in questo avvio di stagione. Di particolare rilievo la serie positiva di De Tommaso,  a segno su calcio franco per la terza partita consecutiva. Dietro la capolista, tengono il passo le tarantine Sava e Castellaneta, avversarie del Grottaglie nei prossimi due turni. Sul terreno amico continua a macinare successi il Sava che cala il poker sulla Cedas Avio Brindisi. Crisi nera per i brindisini che proseguono la serie negativa incassando altre quattro reti dopo i nove gol subiti al D’Amuri. Bene anche il Castellaneta che, nel big-match di giornata, supera di misura il Polimnia. I valentiniani, in attesa di ospitare al De Bellis la capolista fra due settimane, avranno la possibilità di guadagnare almeno una posizione domenica quando al D’Amuri andrà in scena il match tra gli uomini di patron La Volpe ed il Sava. Tiene il passo delle prime il San Marzano che insegue la vetta a quattro punti di distanza. I sammarzanesi si confermano implacabili tra le mura di casa imponendosi di misura sul Città di Massafra, in netta ripresa dopo un avvio da dimenticare. Curiosità statistica: delle prime quattro in graduatoria nessuna, finora, ha perso punti tra le proprie cinta. Alle spalle del quartetto di tarantine, avanza la Football Acquaviva. Terza vittoria in quattro gare per i baresi che hanno lasciato punti solo nelle gare interne contro Polimnia e Grottaglie. Questa volta, invece, arriva il primo successo sul green amico per la Football che supera di misura un San Vito reduce da due vittorie consecutive. Fuori dalla zona play-off avanza il Capurso che travolge l’altra formazione di Acquaviva con un secco 3-0. In mezzo alla graduatoria, secondo successo interno per la Virtus Locorotondo, in ripresa dopo un avvio stentato. Al Comunale di Viale Olimpia, i rossoblù battono di misura la Don Bosco Manduria, unica compagine del raggruppamento ancora a quota zero. In coda arriva il primo hurrà del Crispiano che impone la legge del fattore campo nel match contro l’Erchie. I gialloblù salgono a quota cinque allontanando le zone più infime della graduatoria. Restano a quota uno invece i brindisini che però hanno dalla loro una partita in meno visto che dovranno recuperare il match rinviato per maltempo domenica scorsa contro il Locorotondo.

Asi B1: Terzo pareggio consecutivo per la Ricci F.C.
Eccellenza: UC Bisceglie, scelto il nuovo allenatore