TENNIS

Tennis: Atp Istanbul, Fabbiano supera Dzumhur e vola ai quarti

Redazione
03.05.2018 16:05

Thomas Fabbiano ha raggiunto i quarti di finale della "Teb BNP Paribas Istanbul Cup”, torneo Atp 250 con un montepremi di 426.145 euro in corso sulla terra rossa della metropoli turca. Il 28enne di San Giorgio Jonico, numero 100 del ranking mondiale, ha eliminato il bosniaco Damir Dzumhur, numero 32 Atp e seconda testa di serie del torneo: 6-2, 0-6, 6-2 il punteggio, in un’ora e 40 minuti di gioco, in favore del tennista pugliese che ha così colto la seconda affermazione in otto confronti diretti con il 25enne di Sarajevo (l’azzurro si era aggiudicato proprio il primo) che nell'ultima sfida, disputata a febbraio negli ottavi a Marsiglia, era riuscito ad imporsi solo al tie-break del terzo set. 
Fabbiano – per la seconda volta nei quarti a livello Atp dopo quelli raggiunti a Chennai a inizio 2016 - si giocherà un posto in semifinale venerdì con il 31enne francese Jeremy Chardy, numero 87 della classifica mondiale: non ci sono precedenti tra i due.
LA CRONACA. L’ottavo confronto diretto fra i due ha visto il pugliese fronteggiare con successo una palla break nel secondo gioco prima di ottenere l’1-1, poi è stato proprio Fabbiano invece a strappare per due volte il servizio all’avversario, volando sul 5-1 per poi incamerare la prima frazione sul 6-2 sfruttando la terza chance (sul secondo set point ha commesso il suo primo doppio fallo) dopo 32 minuti.

In apertura di seconda partita il 28enne di San Giorgio Jonico ha mancato una palla break, poi è stato lui a dover cedere la battuta (0-2) dopo aver avuto anche la chance dell’1-1, con Dzhumur pronto ad allungare sul 3-0. Un copione che si è ripetuto anche nel quarto gioco, quando l’azzurro non ha sfruttato l’occasione per accorciare sull’1-3 e ha finito per ritrovarsi sotto per 4-0, per poi incassare un “bagel”.

Fabbiano ha reagito e in apertura della frazione decisiva, al termine di un game assai lottato, ha strappato la battuta al bosniaco, per poi salire 2-0 e allungare ulteriormente con un secondo break per portarsi sul 4-1 “pesante”, vantaggio conservato senza patemi, per poi staccare il pass per i quarti al terzo match point, con un rovescio lungo linea vincente.

(Fonte: Federtennis.it)

Commenti

Serie B: Irregolarità amministrative, deferito il Bari
Taranto: Cazzarò, 'Incontreremo una Turris con l'acqua alla gola'