Calcio Varie

Il progetto di Luigi Fragasso per far rinascere il calcio a Matera

07.04.2019 01:43

Cento soci per formare il Matera 1933. Giuseppe Fragasso in attesa di trovare altri consensi ha lanciato un progetto interessante, che in certi versi è innovativo. In questo modo, i soci della costituenda società Matera 1933, considerato il particolare momento storico della città, hanno deciso di intervenire per un senso di responsabilità nei confronti della stessa, per rilanciare la propria squadra del cuore.

In questo progetto, potrà intervenire chiunque vorrà rendersi protagonista in qualsiasi forma attraverso sponsorizzazioni, contributi, impegno sociale e qualsiasi altra iniziativa. Inoltre, l’intenzione della società sarà quella di aprire la base societaria alla partecipazione di gruppi, fondazioni, associazioni di tifosi che vorranno partecipare alla sottoscrizione di quote di capitale, così come riportato nello schema societario per una percentuale variabile dal dieci al venti per cento. La prospettiva è quella di creare una società solida che possa garantire nel tempo la continuità del movimento calcistico materano, indipendentemente dai soci che la rappresentano, con la speranza di ottenere i migliori risultati. La società sarà formata da un numero di cento quote da 10 mila euro ciascuno per formare un capitale iniziale di un milione.

Cento soci per formare il Matera 1933. Giuseppe Fragasso in attesa di trovare altri consensi ha lanciato un progetto interessante, che in certi versi è innovativo. In questo modo, i soci della costituenda società Matera 1933, considerato il particolare momento storico della città, hanno deciso di intervenire per un senso di responsabilità nei confronti della stessa, per rilanciare la propria squadra del cuore.

In questo progetto, potrà intervenire chiunque vorrà rendersi protagonista in qualsiasi forma attraverso sponsorizzazioni, contributi, impegno sociale e qualsiasi altra iniziativa. Inoltre, l’intenzione della società sarà quella di aprire la base societaria alla partecipazione di gruppi, fondazioni, associazioni di tifosi che vorranno partecipare alla sottoscrizione di quote di capitale, così come riportato nello schema societario per una percentuale variabile dal dieci al venti per cento. La prospettiva è quella di creare una società solida che possa garantire nel tempo la continuità del movimento calcistico materano, indipendentemente dai soci che la rappresentano, con la speranza di ottenere i migliori risultati. La società sarà formata da un numero di cento quote da 10 mila euro ciascuno per formare un capitale iniziale di un milione. (Da Tuttomatera.com).

Futsal B/M: Bernalda si aggiudica un derby dai toni accesi
Real Virtus Grottaglie: Il grande gesto della società