CRONACA

Un nuovo vescovo titolare per la diocesi di Mottola

Dopo l’ordinazione in Vaticano e la nomina di nunzio apostolico, Mons. Gallone incontrerà fedeli e autorità

Comunicato stampa
28.03.2019 09:48

Un nuovo vescovo titolare per la diocesi di Mottola. È monsignor Gianfranco Gallone che, domenica 31 marzo, sarà ufficialmente in visita nella cittadina ionica. Un appuntamento speciale per l’intera comunità, a pochi giorni dall’ordinazione che ha ricevuto in Vaticano da parte del segretario di Stato Parolin, mentre il Papa lo ha nominato nunzio apostolico in Zambia. Alla cerimonia solenne, nella Basilica di San Pietro, ha preso parte anche una delegazione giunta appositamente da Mottola. In prima fila il sindaco Giampiero Barulli e l’arciprete della Chiesa Matrice don Sario Chiarelli. E poi i parenti, vescovi, cardinali, sacerdoti di varie parrocchie locali. «Grande attesa per la celebrazione di domenica prossima- annuncia don Sario- in cui Mottola saluterà il suo nuovo vescovo titolare. Per noi è motivo di grande gioia, soprattutto a ridosso del periodo pasquale, che il paese vive con grande coinvolgimento». Il vescovo succede a mons. Angelo De Donatis, ora cardinale con funzioni di vicario del Papa per la diocesi di Roma. Nonostante la diocesi di Mottola sia stata soppressa nel 1818, la città da mezzo secolo è sede titolare e viene comunque assegnata a un vescovo. Fa parte della diocesi di Castellaneta retta dal vescovo Mons. Claudio Maniago a cui il comune in provincia di Taranto è molto legato. L’arrivo del vescovo titolare, accompagnato da una delegazione da Ceglie Messapica, è in programma alle ore 17:30 presso la chiesa Matrice dove, ad accoglierlo, ci saranno i parroci e le Confraternite. Dopo il breve momento di saluto, giungerà in piazza XX Settembre, dove sarà accolto dalle autorità civili e militari. Alle ore 19:00, presiederà la celebrazione eucaristica in chiesa Madre e, idealmente, prenderà possesso della sua sede. Mons. Gallone, nato a Ceglie Messapica il 20 aprile 1963, è stato ordinato sacerdote nel 1988. Laureato in Diritto canonico e licenziato in Teologia liturgica, cerimoniere vescovile ed educatore presso il Seminario diocesano "San Carlo Borromeo" di Oria, studioso della storia ecclesiastica del territorio, ha compiuto gli studi presso la Pontifica Accademia Ecclesiastica di Roma; dal 2000 è nel servizio diplomatico della Santa Sede, ha prestato la propria opera in Mozambico, Israele, Slovacchia, India, Svezia, ricoprendo infine il ruolo di officiale della Sezione per i Rapporti con gli Stati della Segreteria di Stato Vaticano.

Teatro: Giuseppe Battiston con ‘Winston vs Churchill’ a Taranto
Karate: Europei, Semeraro lotterà ancora per il bronzo