TARANTO

Taranto: Il dg Montella, 'Riammissione in C o campionato a vincere'

Il dirigente ionico a Blunote: 'Cavese avversario tosto: temo il collettivo'

Alessio Petralla
04.04.2018 16:04

Doppio ex di questo Taranto-Cavese è l’attuale dg del Taranto Gino Montella che, a Blunote, parla del suo passato per poi immergersi in questo big match: “A Cava de’ Tirreni sono stato presidente dal 1996 al 2000: quindi non è stata una breve parentesi. Ricordo con grande piacere la promozione dalla serie D alla serie C2 conquistata nella stagione 1996-97 e poi, da solo, ho mantenuto la categoria, con la tifoseria che mi è stata vicina, salvandoci sempre senza play out. Nel 2000 cedetti la società a imprenditori”.

LA SETTIMANA: “Il Taranto sta bene, la squadra è tonica al di la del ko di due settimane fa con la Frattese che può capitare. Mancano cinque gare e vogliamo ottenere il massimo perché ci teniamo tanto a giocare almeno una partita, nei play off, in casa. Squadra concentrata e pronta”.

LA CAVESE: “Si tratta di un avversario ostico, tosto e ben costruito. Se non ci fosse stato questo Potenza che si sta rivelando un rullo compressore avrebbe vinto il campionato. Si affronteranno due formazioni deluse: per entrambe il campionato è andato. Meritano altri palcoscenici”.

LE INSIDIE: “Temo il collettivo della Cavese. Ci dispiace molto per il divieto di trasferta nei confronti dei campani. Doveva essere una festa di sport anche perché le due tifoserie, negli anni, sono maturate molto. Poteva essere una bella giornata…”.

INIZIATIVE: “Abbiamo già messo dei prezzi popolari in tutti i settori e continueremo a mantenere il costo di un euro a biglietto per donne e bambini: tutto ciò in modo da non far mancare l’incitamento che la squadra merita. Peccato per la partenza a handicap perché i ragazzi da ottobre stanno regalando soddisfazioni”.

IL CAMPIONATO: “E’ un campionato bello tosto come del resto, il girone H, è sempre stato. Ci sono campane, pugliesi e lucane attrezzate per l’alta classifica. Peccato che piazze importanti come Taranto, Cava e Potenza debbano sfidarsi in serie D. Il gruppo I è meno tosto”.

MESSAGGIO: “Non mi sento di mandare nessun messaggio alla tifoseria: il nostro lavoro silenzioso lo è già. Ce la metteremo tutta per vincere i play off e se ci sarà l’opportunità di una riammissione in serie C ci proveremo, altrimenti stiamo già programmando un campionato a vincere”.

Si ringrazia:

Commenti

Taranto: Aperta la prevendita per la sfida con la Cavese
Pesistica: Ancora 3 medaglie per le atlete della Fipe Puglia