Per sfruttare al meglio tutte le funzionalità del sito, aggiorna il tuo browser.

News

Lecce: Sticchi Damiani, "Iacovone può influire molto"

Sabato 26 Novembre 2016 14:35 in Taranto 905 Alessio Petralla

Un successo eccezionale e emozionante quello conquistato dal Lecce a Castellamare di Stabia. Lo conferma, a Blunote, il presidente onorario dei salentini, Saverio Sticchi Damiani: “Quella di Castellamare è stata una bellissima vittoria, entusiasmante, su un campo difficile e con il gol della vittoria arrivato nei minuti di recupero. Tutti fattori che l’hanno resa particolare”.
 
LA SETTIMANA: “La squadra ha ripreso ad allenarsi martedì cercando di ricaricare le batterie dopo la battaglia in terra campana. A Taranto vorrei che i giallorossi approcciassero come se domenica scorsa avessero perso. Non abbiamo fatto nulla e tutto si potrebbe vanificare”.
 
FORMAZIONE: “Sarà squalificato soltanto Cosenza che è uno dei perni della difesa. Per il resto sono tutti a disposizione".
 
IL TARANTO: “Gli ionici meritano grande rispetto, di fatto stiamo preparando la partita con grandissima attenzione. Il Taranto è una formazione molto combattiva e che ha un grande temperamento. Trasferta insidiosa che vedrà una bella cornice sugli spalti. Il fattore casa può infierire”.
 
TIFOSERIA LECCESE: “Sicuramente ci sarà seguito da parte dei tifosi giallorossi per supportare i ragazzi che hanno bisogno. Voglio precisare che i nostri ultras non ci seguono in trasferta perché hanno detto no alla tessera del tifoso. La loro scelta va rispettata. Non va dimenticato quel gruppo di sostenitori che supporta i calciatori ovunque”.
 
LA GARA: “Spero di assistere a una partita spettacolare. Il Lecce è una formazione propositiva: molto dipenderà dall’atteggiamento del Taranto: se giocherà a viso aperto o se si chiuderà. La mia squadra ha una identità e ama proporre calcio”.
 
IL CAMPIONATO: “In vetta non è lotta a tre, ma a quattro, perché inserirei anche il Matera. Rispetto molto il Cosenza che può dire la sua...”.
 
Nella foto Pianetalecce.it, Saverio Sticchi Damiani